Cerca nel blog

lunedì 18 giugno 2018

Drink With torna per il terzo anno con tre eventi musicali e enogatronomici presso Le Cantine Caprai, Di Filippo e Le Cimate di Montefalco

MONTEFALCO - Drink With ricomincia da tre. Terzo anno per la rassegna eno-musicale diventata un appuntamento imperdibile dell’estate umbra in musica e tre eventi in calendario per questa stagione 2018. Si comincia subito forte con il primo concerto jazz che incontra le eccellenze del territorio con sullo sfondo le eccezionali location delle grandi cantine umbre. “Drink With – Musica a piccoli sorsi”, è il format organizzato da Argilla Eventi e Comunicazione dedicato alla scoperta delle produzioni umbre di altissima qualità e che prevede come primo evento di quest’anno l’appuntamento presso la Cantina Arnaldo Caprai di Montefalco. Ad esibirsi, domenica 24 giugno, sarà il Marco Apicella Trio, formazione che combina jazz moderno e tradizionale con composizioni e arrangiamenti che passano da pezzi energici e ritmati a ballate introspettive. Un trio capace di toccare un’ampia gamma di sonorità attraverso la sua dinamicità e freschezza.
Marco Apicella Trio a Drink with Cantina Caprai
Marco Apicella al piano, Elvis Homan alla batteria e Johannes Fend al basso, regaleranno un’esibizione che ruoterà intorno alle composizioni di Marco Apicella, brani capaci di spaziare verso territori moderni grazie anche all’utilizzo di strumenti “ricalibrati” in modo da conferire un sapore innovativo e sperimentale alla produzione di questo trio nato nel 2016 presso il Conservatorio di Rotterdam.
Insieme alle note jazz, domenica 24 giugno, a partire dalle ore 18.30, si potranno scoprire le meraviglie della Cantina Arnaldo Caprai, le etichette, i processi di lavorazione delle uve e carpire qualche segreto di uno dei più grandi produttori di vini umbri. Ci sarà poi un’apericena per degustare alcune prelibatezze e che sarà preparato dai partner di Drink With, ovvero il ristorante Maninpasta, il Molino dei Trinci e la Norcineria Pizzoni. 
Dopo quello di domenica 24 giugno alla Cantina Arnaldo Caprai, ci ritroveremo il 12 agosto presso la Cantina Di Filippo a Cannara con il concerto jazz degli Atrìo, mentre l’ultimo incontro sarà quello presso la Cantina Le Cimate di Montefalco con il quartetto jazz Dumbo Station.
La formula degli appuntamenti è collaudata: ogni Drink With prevede la visita alla cantina per scoprire i segreti delle produzioni, degustazioni dei vini accompagnati dai consigli di sommelier ed esperti per conoscere le caratteristiche delle etichette, apericena con gourmandise locali di altissima qualità e musica jazz per esaltare sapori e piaceri.
Partecipare a Drink With è facile. La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata online direttamente sul sito www.argillaeventi.it nell’apposita sezione e premendo il pulsante “Prenota ora”, oppure tramite messaggio sms/whatsapp indicando al numero di telefono 329 181 3629 i dati dei prenotati: nome, cognome, indirizzo email e numero di telefono di almeno uno dei partecipanti. Il costo dell’ingresso è 25 euro e comprende tutto: visita in cantina, degustazioni dei vini, apericena e concerto. Sono previste delle riduzioni in caso di gruppi organizzati, bambini e abbonamenti a tutti e tre gli eventi.
Per maggiori informazioni 



giovedì 14 giugno 2018

L'edizione sessantunesima del Festival dei Due Mondi di Spoleto, aprirà il 29 giugno con l'opera lirica in 10 quadri MINOTAURO e chiuderà il 15 luglio con JEAN D'ARC AU BÛCHER, protagonista il premio oscar Marion Cotillard.

SPOLETO - Giunto alla sua 61° edizione il Festival dei Due Mondi di Spoleto si svolgerà quest’anno dal 29 giugno al 15 luglio. A conferma del suo carattere originale e del suo prestigio internazionale, promuoverà anche quest'anno nuove produzioni e collaborazioni tra artisti di fama mondiale, mantendendosi "luogo" d'incontro tra culture diverse e distanti.
L'apertura il 29 giugno alle 19 presso il Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti è affidata a Minotauro opera lirica in dieci quadri. La compositrice Silvia Colasanti così parla del suo lavoro: "Il mito di un mostro terrificante si trasforma, in quest’opera, in un dramma "umano", il dramma di un essere che ha a che fare con sé stesso, anzi con l’infinità di sé riflessi negli specchi del labirinto. A lui si contrappone l’uomo come reale carnefice - capace d’inganno e falsa amicizia - qui rappresentato da Teseo e Arianna. Ai tre protagonisti vocali dell’opera si aggiunge il Coro degli Uccelli, presagio o testimone di morte, che commenta l’azione, come una sorta di moderno coro greco e una piccola orchestra che incastona le linee vocali dei protagonisti e diventa protagonista essa stessa in alcuni snodi formali dell’azione. La Luna e il Sole accompagnano la sorte implacabile del mostro. Alla solitudine del Minotauro si contrappongono le giovani vittime a lui destinate, che lo accerchiano minacciosamente prima di essere uccise, una dopo l’altra, in una battaglia tutta percussiva e astratta.
Il finale è affidato al Coro degli Uccelli: una lunga preghiera intima e sofferta su cupi rintocchi di campana". Alla direzione dell’Orchestra Giovanile Italiana, il Maestro Jonathan Webb.
A chiudere il 15 luglio alle 21, sarà Jeanne D’arc au bûcher/Giovanna D’arco al rogo, un oratorio drammatico in undici scene e un prologo. Tradizionale la location della Piazza del Duomo, pura innovazione la produzione che vedrà protagonista il premio Oscar Marion Cotillard, per la prima volta al Festival di Spoleto, assieme a Benoît Jacquot, uno dei più raffinati autori della cinematografia francese. Scritto dal compositore svizzero Arthur Honegger nel 1938, Jeanne d’Arc au Bûcher è un affascinante affresco musicale. Il libretto di Paul Claudel è costruito come un flashback, in cui Giovanna ripensa alla sua vita poco prima di morire. Gli ultimi istanti di vita della martire, illustrati dalla musica evocativa ed innovativa di Honegger, risuonano come un urlo straziante.
L’opera è diretta da Jérémie Rhorer alla testa dell’Orchestra Giovanile Italiana, con il Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il Coro delle Voci Bianche.
I Concerti di mezzogiorno saranno eseguiti dai giovani talenti provenienti dai maggiori conservatori italiani e vincitori del Premio Nazionale delle Arti.  I Concerti della Sera saranno a cura del Conservatorio “Francesco Morlacchi” di Perugia. Una coproduzione internazionale, alla quale ha contribuito il Festival di Spoleto, porta in scena la nuova versione di The Beggar’s Opera di John Gay e Johann Christoph Pepusch, con l’ideazione musicale di William Christie e la regia di Robert Carsen.   La danza è rappresentata dai coreografi Lucinda Childs, Jean-Claude Gallotta e John Neumeier. Alla sezione Teatro, partecipano, fra gli altri, Adriana Asti, Corrado Augias, Alessandro Baricco, Franco Branciaroli, Lucia Calamaro, Romeo Castellucci, Victoria Chaplin Thierrée e Aurélia Thierrée, Rezo Gabriadze, Emilio Gentile, Marco Tullio Giordana, Manuela Kustermann, Silvio Orlando, Ugo Pagliai, Massimo Popolizio, Letizia Renzini, Daniele Salvo. 
Prosegue la ormai decennale collaborazione con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” e con le principali scuole di teatro europee con il progetto “European Young Theatre”, una grande palestra della creatività, per i futuri protagonisti del teatro in Italia e nel mondo. 
Continuano le collaborazioni del Festival con istituzioni artistiche italiane e straniere: la Fondazione Teatro Coccia di Novara, il Festival di Ravenna, il Teatro Metastasio di Prato, il Napoli Teatro Festival, l’Emilia Romagna Teatro, il Théâtre des Bouffes du Nord, il Festival Internacional de Musica de Cartagena, il Vakhtangov State Academic Theatre of Russia.  Inoltre, a seguito del protocollo d’intesa firmato nel 2017 con il Bureau for External Cultural Relations Ministry of Culture, People’s Republic of China, sono in via di definizione progetti di coproduzione per il 2019.
Lo spazio “pop” che il Festival offre al suo pubblico è affidato quest’anno a Francesco De Gregori. 
La Fondazione Carla Fendi, presieduta da Maria Teresa Venturini Fendi, si apre alla Scienza e presenta una mostra di carattere storico-scientifico dal titolo Il Mistero dell’Origine. Miti, Trasfigurazioni e Scienza.  Il Premio Carla Fendi andrà a Peter Higgs e François Englert, vincitori del Nobel per la fisica 2013 e a Fabiola Gianotti, fisica delle particelle, Direttore del Centro Europeo di Ricerca Nucleare di Ginevra.
Un calendario che conferma l'impegno preso dal direttore artistico Giorgio Ferrara, ormai alla guida della manifestazione da dieci edizioni: traghettare il festival verso una nuova fase di splendore, coniugandolo con un grande successo di pubblico, la cui presenza continua a crescere ogni anno.
  
Per maggiori informazioni:
www.festivaldispoleto.com
Per l'acquisto di biglietti:
Acquisto on-line www.festivaldispoleto.com
Call Center Festival + 39 0743 77 64 44 +39 0743 22 28 89 al costo della tariffa urbana
E-mail biglietteria@festivaldispoleto.com
Box Office Spoleto Via Filitteria, 1 aperto tutti i giorni con orario 10-13 | 15-18 dal 23 giugno tutti i giorni orario continuato 10-19 Piazza della Vittoria, 25 dal lunedì al sabato 9-13 | 16-20
Punti vendita Circuito Ticket Italia www.ticketitalia.com

mercoledì 13 giugno 2018

Il Todi Festival raggiunge quota 32 ed aprirà il 25 agosto con il debutto teatrale di Fiona May. Concerto di chiusura affidato alla classe di Ornella Vanoni

TODI - La XXXII edizione di Todi Festival, si svolgerà dal 25 Agosto al 2 Settembre 2018. Evento inaugurale sarà il debutto teatrale dell'atleta Fiona May e quello di chiusura il concerto di Ornella Vanoni
Il Festival manterrà un orientamento indirizzato a debutti e prime nazionali, alla contaminazione tra generi (teatro, musica, danza, arte contemporanea, letteratura) e a spettacoli site specific appositamente pensati per il Festival. Inoltre, con l’intento di proporre un’offerta quanto più ampia e variegata, Todi Festival continuerà a non prevedere repliche di spettacoli, presentando ogni giorno un programma diverso.
“Parola d’ordine: sorprendere! E’ questo il percorso con il quale abbiamo progettato la 32° edizione del Todi Festival.”  A dichiararlo Eugenio Guarducci che per la terza volta consecutiva è stato chiamato alla Direzione Artistica.  Ad accompagnare la promozione e lo svolgimento del Festival l’evocativa immagine appositamente creata da Auro, Bruno e Celso Ceccobelli. Prosegue così la tradizione di affidare a celebri artisti contemporanei l’immagine dell’evento. Come omaggio ai tre artisti, il Comune di Todi sta programmando le rispettive personali che verranno allestite presso varie location dei Palazzi Comunali e che verranno inaugurate nel corso della prima giornata del Festival.


IL PROGRAMMA
Teatro Comunale
Un ricco cartellone di debutti nazionali attende il pubblico del Teatro Comunale.
Ad aprire il Festival Sabato 25 Agosto, alle ore 21, sarà Maratona di New York. Annoverato tra i capisaldi della drammaturgia contemporanea, il testo di Edoardo Erba rappresenta di per sé una sorprendente sfida recitativa. Per la prima volta in scena al femminile, Fiona May e Luisa Cattaneo corrono realmente per l’intera durata dello spettacolo: un percorso immaginario che tra sudore, ricordi e ostacoli celebra i sentimenti autentici di un’amicizia sincera. La produzione è firmata Teatrodante Carlo Monni e Todi Festival. Grande attesa per Fiona May nel suo debutto assoluto in teatro, dopo una brillante carriera nell’atletica leggera e la conquista per ben due volte del titolo di campionessa mondiale di salto in lungo.
Ancora una prima nazionale per lo spettacolo che andrà in scena Domenica 26 Agosto, sempre alle 21: Neodervish, di e con Ziya Azazi accompagnato da Aleksandar Petrov (tamburo e tapan), Ivan Shopov (elettronica) e Burak Malcok (ney). Un nuovo progetto artistico con il quale l’artista turco reinterpreta in chiave contemporanea la suggestiva tradizione delle danze sufi. Antico e moderno, si fondono, così, in modo audace e coinvolgente, nel rispetto dell’impeccabile estetica di Azazi.
Todi Festival firma anche, insieme a Gruppo della Creta, la coproduzione di Generazione XX: drammaturgia di Anton Giulio Calenda e regia di Alessandro Di Murro, in programma Lunedì 27 Agosto alle ore 21. Al suo debutto nazionale, lo spettacolo porta impietosamente sotto i riflettori la condizione dei giovani di oggi, contrapponendola alle disumanità proprie della società attuale. L’intento è efficacemente raggiunto grazie a un registro ironico e feroce e a un linguaggio che fa della tecnologia moderna il vero palcoscenico su cui si animano i drammi e le commedie dei protagonisti: Jacopo Cinque, Alessio Esposito, Giulia Fiume, Federico Le Pera, Laura Pannia, Stefano Bramini, Lida Ricci e Bruna Sdao.
Il duo d’eccezione, composto da Massimo Popolizio e Javier Girotto, sarà il protagonista di Sulle vie di Borges, in scena per il suo debutto Martedì 28 Agosto alle ore 21. Il noto attore e il grande jazzista argentino ricreeranno l’atmosfera evocata dalle pagine straordinarie del mago del fantasy. Nell’interpretazione di tredici memorabili narrazioni di incontri, i due artisti celebreranno, così, la surreale congiunzione tra uno stile limpidissimo e una trama impossibile. La produzione, firmata Compagnia Diritto & Rovescio, ha il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica di Argentina a suggellare la significativa finestra culturale aperta dallo spettacolo sul Paese sudamericano da cui provengono sia Borges che Girotto.
Mercoledì 29 Agosto, ore 21, Ezio Mauro porterà in scena in esclusiva regionale Il condannato. Cronache di un sequestro. A quarant’anni dalla morte di Aldo Moro, il reading teatrale ripercorre le vicende del rapimento dello statista e i 55 lunghi giorni di prigionia, fino all’uccisione e al ritrovamento del corpo. La formula teatrale è quella già sperimentata con successo da Ezio Mauro che, con l’ausilio di maxi proiezioni e una regia che segue la sua potente narrazione, porterà lo spettatore a rivivere con un forte impatto emotivo una delle pagine più nere della storia italiana. La produzione è firmata Elastica.
È un ritratto di Clara Schumann tra le note della sua epoca, lo spettacolo La pianista perfetta, interpretato in prima nazionale daGuenda Goria e in programma Giovedì 30 Agosto, alle ore 21. Prima pièce teatrale a raccontare compiutamente la storia di questa donna straordinaria: la più grande pianista dell’Ottocento, moglie di Robert Schumann, ma anche donna coraggiosa, intellettuale d’avanguardia e madre affettuosa di otto figli. Il pianoforte, al centro della scena, è suonato dal vivo da Guenda Goria che, in una progressiva rarefazione di tempo e spazio, darà voce all’inedita storia di Clara. La drammaturgia è di Giuseppe Manfridi, mentre la regia è affidata alla prestigiosa firma di Maurizio Scaparro.
Ancora un debutto nazionale in programma Venerdì 31 Agosto, alle 21, con Dica 33! di e con Zap Mangusta e musiche eseguitelive dai New Trolls. Gli Anni ‘60 hanno rappresentato un periodo rivoluzionario: una febbre improvvisa ha pervaso il corpo di tutte le istituzioni e la  musica fu sintomo e agente dei profondi  mutamenti che in quegli anni si registrarono a livello planetario e che modificarono radicalmente la società. Fu la musica insomma a far salire i giri, facendo esplodere la febbre del cambiamento:  a quella febbre lo spettacolo vuole dare una spiegazione.
A chiudere gli appuntamenti del Teatro Comunale Sabato 1 Settembre, ore 21, sarà Anelante di Flavia Mastrella e Antonio Rezza,Leoni d’Oro alla carriera per il Teatro 2018. In uno spazio privo di volume, il muro piatto chiude alla vista la carne che esplode e si ribella. Non c’è dialogo tra chi si parla sotto. Un matematico scrive a voce alta, un lettore parla mentre legge e non capisce ciò che legge ma solo ciò che dice: è il provocatorio silenzio della morte contro l’oratoria patologica, che stravolge quel che resta di un concetto e lo depaupera. In scena, per questa esclusiva regionale: Antonio Rezza con Ivan Bellavista, Manolo Muoio, Chiara A. Perrini e Enzo Di Norscia.
Piazza del Popolo
Come da tradizione, la suggestiva piazza del Popolo farà da cornice al concerto conclusivo del Festival. Quest’anno il palco accoglierà Ornella Vanoni. Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo e il successo del tour La mia storia, sarà Todi ad accogliere l’artista femminile italiana dalla carriera in assoluto più longeva. Costantemente in attività dal 1956 e tra le maggiori interpreti della musica leggera italiana, Ornella Vanoni proporrà, in esclusiva regionale, vecchi e nuovi successi in grado di creare un’atmosfera unica.

TEATRO NIDO DELL'AQUILA/RASSEGNA TODI OFF/FUTURO ANTERIORE
Per il secondo anno consecutivo Todi Festival torna con Todi Off: rassegna inedita di teatro contemporaneo orientata alla formazione di pubblico e artisti per un loro avvicinamento al teatro di ricerca. A cura di Teatro di Sacco, diretto da Roberto Biselli con il supporto organizzativo di Biancamaria Cola, Todi Off si articolerà in 9 giornate dedicate al teatro contemporaneo, con 7 spettacoli selezionati in collaborazione con Teatro e Critica, 7 incontri di formazione degli spettatori che ogni mattina si ritroveranno per commentare lo spettacolo della sera precedente, 3 Masterclass per artisti e un Laboratorio di critica che darà vita a una redazione permanente. Gli spettacoli sono in programma tutte le sere, da Domenica 26 Agosto a Sabato 1 Settembre alle ore 19, presso il suggestivo Nido dell’Aquila.
Si inizia Domenica 26 Agosto con Oh Gregor! di Danilo Cremonte e Human Beings, per proseguire con Tropicana a cura di Frigoproduzioni. Martedì 28 Agosto andrà in scena Carnet Erotico, di e con Francesca Zaccaria, mentre il giorno successivo, Occhisulmondo presenterà Un Principe. Giovedì 30 agosto sarà la volta di A Sciuquè a cura di Malmand Teatro; seguirà, Venerdì 31 Agosto, 46 tentativi di lettera a mio figlio di e con Claudio Morici. A chiudere la rassegna Sabato 1 Settembre, Clorofilla di e con Marcello Sambati e Alessandra Cristiani.
Con il claim Futuro Anteriore, Todi Off intende coniugare passato e futuro portando a esibirsi in uno stesso contenitore, professionisti maturi e giovani emergenti. Una selezione di spettacoli e artisti, quindi, pensata appositamente nel rispetto della tematica di un “sarà stato”, all’insegna del potenziale giovane e innovativo in equilibrio con la solidità di stili già affermatisi sulla scena contemporanea.
Todi Off è anche formazione per artisti e critici, grazie alle Masterclass che quest’anno spazieranno dal teatro alla danza. Liv Ferracchiati con Rivoluzione privata terrà le sue lezioni dal 26 al 30 Agosto; ancora teatro con Roberto Latini e la sua Where is this sight? dal 26 al 31 Agosto; infine la danza, con Paola Lattanzi in Home alone, dal 30 Agosto al 2 Settembre.
Rassegna Tournée da Bar
Per la prima volta, a Todi Festival e in Umbria, una tournée unica nel suo genere che porta nei bar i grandi classici del teatro, con l’obiettivo di coinvolgere nuovi spettatori e proporre un originale e coinvolgente format di intrattenimento. Il progetto Tournée da bar viaggerà di sera in sera toccando tre locali del centro storico di Todi all’interno dei quali altrettanti classici shakespearianiverranno riletti e interpretati in modalità da bar. Ad aprire la rassegna, il debutto nazionale di Antonio & Cleopatra in programmaVenerdì 31 Agosto, alle 20, presso il Bar Caffetteria Biganti. Seguirà, Sabato 1 Settembre, sempre alle 20, la rappresentazione diMacbeth presso Il Fondaco, per chiudere, Domenica 2 Settembre, alle 19, con Giulietta & Romeo presso il Caffè della Consolazione. La regia degli spettacoli, interpretati da Davide Lorenzo Palla e Irene Timpanaro, è di Riccardo Mallus.
Rassegna Giardini Segreti
Dopo il successo della precedente edizione, torna l’appuntamento con Giardini Segreti.
La rassegna si svolgerà nella giornata di Domenica 26 Agosto con tre appuntamenti dedicati a musica e lettura secondo una scelta orientata alla ricerca nel linguaggio e nella visione artistica. Dopo il versante di Valle Bassa, Rocca e rione Nidola, quest’anno la rassegna aprirà i giardini di un’altra suggestiva parte del centro storico: la zona di via della Piana e di Borgo. Due gli ospiti già confermati: Saverio Raimondo, considerato il miglior stand up comedian italiano, racconterà al pubblico il suo libro Stiamo calmi: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare l’ansia, mentre Andrea Pomella, tra i dodici finalisti del Premio Strega 2018, presenterà il suo romanzo di formazione Anni luce, una storia attraversata dalla colonna sonora dei Pearl Jam. A breve verrà svelato il nome dell’artista musicale. Gli indirizzi delle location saranno comunicati il giorno stesso dell’evento solo a chi avrà prenotato il posto nel giardino segreto.
Around Todi
Ricca e originale anche la programmazione Around Todi, un cartellone di appuntamenti che portano il pubblico a conoscere luoghi alternativi e insoliti della città, confermando la vocazione del Festival a proporre un evento diffuso in grado di uscire dal centro storico di Todi fino a coinvolgerne alcune frazioni.
Mercoledì 29 Agosto, alle 21, presso l’ex granaio di Montenero, debutta Contemporary Future. La musica innovativa di Christian Lavernier prende forma attraverso la Soñada: uno strumento unico al mondo, dalle caratteristiche tecniche ed espressive inedite, nato dalla collaborazione dell’artista con un liutaio spagnolo. Lo spettacolo porta in scena l’avanguardia della ricerca musicale europea unita all’impatto visivo che abbinerà grandi compositori a maestri italiani dell’arte contemporanea.
Giovedì 31 Agosto, alle 19, all’Arena Palazzo Francisci, va in scena Posso fare ciò che voglio. In occasione di Todi Festival, le ospiti del Centro DCA-Disturbi del Comportamento Alimentare e del Centro diurno Il Nido delle Rondini diverranno protagoniste di un coinvolgente spettacolo diretto da Costanza Pannacci e Raffaella Fasoli. La drammaturgia è costruita a partire dal materiale prodotto dalle partecipanti ed è incentrata sul tema della libertà e della gabbia rappresentata dalla malattia, a partire dal vissuto che molte ragazze portano in sede terapeutica, ovvero che il disturbo alimentare, nonostante le forti costrizioni e restrizioni a cui le sottopone, abbia l’effetto di farle sentire più libere e sia, per questo, così difficile da abbandonare.
Alla scoperta del territorio tuderte, in occasione di Todi Festival, Venerdì 31 Agosto, alle ore 21, si terrà a Izzalini un’edizione speciale della rassegna cinematografica All’Ombra del Castello, che si svolge a Luglio nella piazza antistante il castello medievale di Izzalini, a cura del Comitato omonimo. L’appuntamento prevede la proiezione di un film d’autore.

TODI FESTIVAL KIDS
Si moltiplicano le attività dedicate ai giovanissimi grazie anche alla nuova partnership con il prestigioso Premio Andersen che porterà a Todi l’autrice e l’illustratrice vincitrici dell’edizione 2018. In collaborazione con Leggimi! Laboratorio di lettura ad alta voce, sarà invece il nuovo e coinvolgente appuntamento in programma Sabato 1 Settembre, alle ore 18, condotto da Alessandra Comparozzi e Alice Scaglia e pensato per il suggestivo palcoscenico naturale rappresentato dalla scalinata della Chiesa di S. Fortunato.
Dopo il successo delle precedenti edizioni, tornano le Matinée dedicate ai bambini. Due gli spettacoli a cura di Teatro del Piccione in programma presso il Teatro dell’Istituto Agrario Ciuffelli. Ad aprire, Domenica 26 Agosto, alle ore 11, una versione dolce e visionaria di Rosaspina, mentre alla stessa ora di Domenica 2 Settembre andrà in scena l’onirico e suggestivo A pancia in su.
Eventi collaterali
Una serie di eventi collaterali, a ingresso libero e gratuito, completa la ricca offerta culturale di Todi Festival. Venerdì 1 Settembre, alle 17, presso il Duomo di Todi, sono in programma Le quattro stagioni dell’essere: una passeggiata musicale in cui le suggestive sonorità della tromba si alternano all’organo, con le musiche di Anton Giulio Perugini e i testi elaborati e interpretati da Gianpiero Cristaldi. Tornano inoltre gli Incontri con l’Autore, organizzati in collaborazione con Libreria Ubik, che quest’anno si terranno nella splendida cornice di Palazzo Pongelli.


Per maggiori informazioni e biglietti.

lunedì 4 giugno 2018

L'Antifestival, ormai conferma di eventi di qualità, con la sua XI edizione torna dal 20 al 24 giugno a Cannaiola di Trevi

CANNAIOLA DI TREVI - L'Antifestival raggiunge quest'anno l'edizione numero undici. Una piacevole conferma quella dell'Antifestival che dal 20 al 24 giugno, proporrà una lunga lista di concerti, esposizioni ed eventi. Il tutto all'insegna della massima libertà espressiva, senza compromessi, con uno sguardo alle avanguardie ed uno alla tradizione. Non mancherà neanche dell'ottimo cibo a cura di  alcuni dei più noti locali del comprensorio. Di seguito il programma dei concerti.


Mercoledì 20 Giugno 

21:00
Dead Poets Society

21:50
JM

22:40
Delmoro

23:50
Giuda

Giovedì 21 Giugno

21:50
Masamasa

22:50
Willie Peyote

00:30
Capibara

Venerdì 22 Giugno

22:00
Makai

00:30
Dasha rush

Sabato 23 Giugno

20:50
Eezu

 21:50
Viito

 00:00
Francesco De Leo

Domenica 24 Giugno

21:30
Monkey Onecanobey

22:40
I Cieli Di Turner

23:40
Tootard

Per info:
www.antifestival.it
Antifestival
Via dei prati 1, 06039 Cannaiola

Biglietti
www.diyticket.it

lunedì 28 maggio 2018

Le infiorate di Spello quest'anno tornano il 2 e il 3 giugno per il weekend del Corpus Domini 2018.

SPELLO - Il programma delle Infiorate di Spello prevede un'intera settimana di eventi, che coinvolgono tutta la città. Il weekend del Corpus Domini, resta comunque quello più ricco di avvenimenti con la notte tra il sabato e la domenica, quando le infiorate vengono realizzate, che rappresenta uno dei momenti più affascinanti delle manifestazione. Il lavoro degli  Infioratori Spellani  dura tutto l'anno e culmina la mattina del giorno del Corpus Domini quando le infiorate vengono finalmente svelate al pubblico. I "tappeti" richiedono il lavoro di numerose persone, che  si dividono i lavori tra le varie  fasi: la ricerca, la raccolta di fiori, la mondatura, la selezione e la conservazione dei petali.
Di seguito il programma del weekend del Corpus Domini.



SABATO • 2 GIUGNO 2018
Ore 10:00, Giardini Pubblici
Inaugurazione della XII mostra mercato di Florovivaismo “Spello in Fiore”
Ore 10:30-12:00, Museo delle Infiorate
Lectio Magistralis
I ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’I.C. G. Ferraris di Spello illustrano ai turisti come si realizza un’infiorata, in italiano, inglese e francese
Ore 11:00, Palazzo Comunale
Inaugurazione Mostra di Bonsai, a cura del Club Amici del Bonsai
Ore 12.00, Taverna degli Infioratori, Centro storico
Menù a base di fiori
Ore 15:00, Palazzo Comunale
Dimostrazioni di tecniche Bonsai teoriche e pratiche, a cura del Club Amici del Bonsai
Ore 16:00 Centro Storico
“Disegnatori all’opera”
Inizio dei lavori di realizzazione delle opere sul selciato delle strade
Ore 20.00, Taverna degli Infioratori, Centro storico
Menù a base di fiori
Ore 20:00
INFIORART
Visite guidate alla città, ai tappeti floreali e alla Villa dei Mosaici di Spello
Gruppi di massimo 40 persone
Info: spello@sistemamuseo.it; tel. 0742.301497
SPECIALE MUSEI – VILLA DEI MOSAICI DI SPELLO
Aperta dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 01.00
PINACOTECA CIVICA
Aperta dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30
Straordinaria Apertura Notturna dalle 22.00 alle 01.00
sistemamuseo.it
Dalle ore 21:00, Centro Storico
PROSEGUE LA NOTTE DEI FIORI
… MUSICA, MOSTRE, MUSEI, NEGOZI E BAR APERTI TUTTA LA NOTTE!!
INFIORATA DEI TURISTI
Nel centro storico sarà allestita un’area interamente riservata a turisti e visitatori che vorranno cimentarsi nella realizzazione di un’infiorata, con il supporto di storici infioratori. Verrà allestita anche un’infiorata per i bambini.

DOMENICA • 3 GIUGNO 2018
Ore 06:00
InfiorArt
Visite guidate alla città, ai tappeti floreali e alla Villa dei Mosaici di Spello
A partire dalle 06.00
Gruppi di massimo 40 persone
Info:spello@sistemamuseo.it; tel. 0742/301497
SPECIALE MUSEI
VILLA DEI MOSAICI DI SPELLO
Aperta dalle 08.00 alle 18.30
PINACOTECA CIVICA
Aperta dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30
TORRI DI PROPERZIO
Aperta dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00
sistemamuseo.it
Ore 07.30, Giardini pubblici, Via Roma
Instameet. Primo Instameet delle Infiorate di Spello, per condividere su Instagram tutti i colori dell’evento.
Per iscriversi: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-instainfiorate-45851428858?aff=efbeventtix
A cura di IgersUmbria, IgersPerugia. Vedi il regolamento
Ore 08:00
Termine dei Quadri e dei Tappeti floreali
Inizio delle selezioni della giuria
Ore 08:00, Piazza della Repubblica
Annullo filatelico “Infiorate di Spello 2018” con cartolina ad opera del Maestro Elvio Marchionni
Ore 08:00-18:00, Palazzo Comunale
Mostra di Bonsai, a cura del Club Amici del Bonsai
Ore 10:00, Chiesa di San Lorenzo Martire
Celebrazione della Santa Messa
Presieduta da S.E. Mons. Gualtiero Sigismondi, Vescovo della Diocesi di Foligno
Ore 11:00, Uscita dalla Chiesa di San Lorenzo Martire
Solenne processione del Corpus Domini
Ore 12:00, Taverna degli Infioratori, Centro storico
Menù a base di fiori
Ore 17:00
Aspettando la premiazione.
Musica dal vivo con i Four Seasons Swing-Soul Quartet
Ore 18.00
Premiazione 57° Concorso Infiorate 2018
Presenta: Federica Menghinella

mercoledì 23 maggio 2018

Con il progetto internazionale Salida si chiudono le ‘Visioni’ di Young Jazz giovedì 24 maggio alle ore 21.30

FOLIGNO – La suggestiva e originale esperienza della prima edizione della rassegna ‘Visioni’ targata Young Jazz (concerti e film in jazz per avvicinare i linguaggi della musica e del cinema) è arrivata al suo atto finale. L’ultimo appuntamento è in programma giovedì 24 maggio (ore 21.30), sempre allo Zut di Foligno e in collaborazione con L’Altra mente festival, con il nuovo progetto Salida capitanato dal pianista Giovanni Guidi.

Il tour internazionale del quartetto Salida di Guidi fa quindi tappa a Foligno all’interno dell’evento dedicato al disagio mentale come risorsa e promosso dall’Associazione Liberi di Essere in collaborazione con La Società dello Spettacolo per una collaborazione, quella tra Giovanni Guidi (direttore artistico di Young Jazz) e il Festival L’Altra mente che prosegue dopo quella dello scorso anno. Allo Zut quindi si esibirà un quartetto jazz internazionale con una strumentazione abbastanza inusuale: piano e tastiere, a cui si alternano Giovanni Guidi e David Virelles (tastierista e compositore cubano), accompagnati dagli americani Dezron Douglas (basso) e Gerald Cleaver (batteria). Guidi e Virelles sono accomunati da una visione musicale molto originale, seppur con risultati molto lontani tra loro ma che ha seguito un’evoluzione nel tempo abbastanza simile.

Giovanni Guidi afferma: “Salida è l’uscita da una piccola gabbia che contiene le fragilità di un elefante enorme. È l’uscita verso le strade ignote ma inevitabili. È l’uscita per riscoprirsi dove quando si intravede la prima luce si ritrova un sorriso. Salida è l’uscita che rappresenta lo spazio dove ho scelto di ricostruirmi. Come questa musica che si mette a nudo e si svela come il mondo ad un bambino”.
Biglietti e cene
Concerto: 8 €
Film: 5 €
A cura dello Spazio ZUT! sarà:
la cena prima dei concerti - ore 20,00 / 13 €
l’aperitivo dopo i film / 5 €


Per info:
www.youngjazz.it

martedì 15 maggio 2018

Dal 17 al 20 maggio lo Street Food Festival torna ai giardini del Frontone per 4 giorni di gusto e musica

PERUGIA - Lo Street Food  Festival di Perugia torna per una nuova sorprendente edizione arricchita tra gli altri, da eventi musicali di grande prestigio.  Tra le altre novità, inoltre, la presenza di moltissimi  nuovi operatori del settore provenienti tutta Europa,  i quali prepareranno  negli stand dei "giardini del frontone", i loro piatti ricchi di cultura.
E per restare nell'atmosfera dello street food, anche tantissimi eventi legati alla strada, dalla street art alla street dance.  Dalle 19.00 avranno inizio le "street night" con concerti live, tra i quali un'anteprima di Arezzo wave, un concerto della Scuola di Musica La Maggiore e band locali e nazionali.
Per maggiori informazioni sul programma http://www.streetfoodontheroad.it/#schedule

lunedì 7 maggio 2018

Svelato il programma e il menù della cena inaugurale di ARTE IN TAVOLA: tra le altre delizie carpaccio di Chianina, gnocchetti in crema di Zafferano e strongozzi di farro al tartufo

BEVAGNA - Svelato in dettaglio il programma di Arte in Tavola, un grande evento che trasporterà i visitatori in un incredibile percorso all’insegna di arte ed eccellenze locali. Dal 18 al 20 maggio si terrà, infatti, la nuova e rivista edizione della manifestazione realizzata dal Comune di Bevagna in collaborazione con Epta Confcommercio Umbria e con il sostegno di Regione Umbria  e GAL Valle Umbra e Sibillini. Oltre 20 le aziende del territorio presenti, tutte provenienti da un raggio di 70 km dal Comune per garantire la massima qualità e località dei prodotti in evento. Il programma dell’evento sarà ricco di appuntamenti per tutti i gusti a cominciare dalla serata inaugurale di giovedì 17 maggio. La cena prevede un delizioso menu a base di specialità locali: carpaccio di Chianina, lumache in coccio, gnocchetti in crema di zafferano, strangozzi di farro al tartufo, tagliata di Chianina al rosmarino e pepe rosa, patate al forno e crostata di frolla con confetture. La serata prevede anche l’esibizione di Andrea Paris, che sarà presente sia durante la cena sia dopo, con uno dei suoi incredibili spettacoli di magia. Per partecipare alla serata inaugurale basta prenotare al numero 075.5005577. Tra le tante novità di questa edizione ci saranno poi gli appuntamenti Arte in Tavola Lab, degustazioni gratuite guidate da grandi Chef presso il Mercato Coperto di Piazza Filippo Silvestri. Ogni giorno tanti appuntamenti con piatti unici e dedicati alle eccellenze locali: dalle “lumache alla contadina” agli “gnocchetti al Sagrantino e cipolle caramellate”, passando per “i Picchirilli fatti a mano”, lo “Stinco di Chianina brasato”, le “idee per una dolce colazione bio” e tanto altro. I posti disponibili per le degustazioni gratuite sono 50, per prenotare basta chiamare lo 075.5005577 o recarsi presso il Mercato Coperto nei giorni di evento. Inoltre, per chi desidera continuare a gustare le specialità del territorio è possibile visitare l’Osteria delle Paste e l’Osteria delle Carini (venerdì dalle 16.00 alle 22.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 22.00). E per i più piccini arriva Arte in Tavola Kids con “Pane, amore e fantasia”. Due appuntamenti a misura di bambino domenica 20 maggio alle 11.00 e alle 17.00 presso l’Auditorium Santa Maria Laurentia. Gli appuntamenti, curati da FIDA Confcommercio sono gratuiti e per un massimo di 20 bambini. Informazioni e prenotazioni allo 075.5005577 o presso il Mercato Coperto nei giorni d’evento. A rendere ancora più entusiasmante l’esperienza del visitatore saranno poi i quattro appuntamenti con il Treking Urbano. Sabato (ore 11.00 e ore 17.00) e domenica (ore 11.00 e ore 16.00) i visitatori potranno immergersi nelle vie di Bevagna per scoprirne storia, bellezze, segreti e magia. Gli appuntamenti, per un massimo di 30 persone, sono gratuiti. Informazioni e prenotazioni allo 075.5005577 o presso il Mercato Coperto nei giorni d’evento.
Una città tutta da vedere e da gustare dal 18 al 20 maggio a Bevagna!
Per maggiori informazioni: www.arteintavolabevagna.it o info@arteintavolabevagna.it

domenica 29 aprile 2018

Penultimo appuntamento con le ‘Visioni’ di Young Jazz: lunedì 30 aprile ore 21.30 allo Spazio Zut di Foligno

 Young Jazz,  in occasione dell’International jazz day e all’interno della rassegna ‘Re: Play’, presenta un esperimento di improvvisazione a tutto tondo tra jazz ed illustrazione. 
Illustrazione Stefano Ricci


Protagonisti con ‘Onde bianche’ Pasquale Mirra, uno dei più noti specialisti in Italia del vibrafono jazz, e i cromatismi, su schermo, dell’apprezzato illustratore Stefano Ricci.Per la prima volta, quindi, Young Jazz si avvicina anche all’illustrazione presentando una performance tra musica e disegno.  Un progetto che è nato dalla collaborazione tra BilBOlbul (Festival Internazionale di Fumetto) e il Bologna Jazz Festival che viene riproposto al pubblico di Young Jazz in una versione intima dal titolo ‘Onde Bianche’, che pone alla base della performance l'improvvisazione. L'illustrazione prende forma modellata dagli spunti dettati dalla musica e la musica suggerisce nuovi percorsi alla "penna" del disegnatore in un processo circolare che porta ad un risultato impossibile da prevedere. 

PASQUALE MIRRA
Considerato uno dei vibrafonisti più interessanti della scena nazionale ed internazionale. Ha studiato presso il Conservatorio di Salerno e successivamente si è laureato presso il Conservatorio Statale di Bologna. In ambito didattico svolge laboratori di strumenti a percussione presso le scuole primarie e collabora con il Museo della Musica di Bologna. Con L’Antoniano di Bologna ha partecipato alla realizzazione del progetto Tamino, rivolto ai bambini diversamente abili. Attualmente collabora con Danilo Mineo ad un progetto didattico (I linguaggi che uniscono) rivolto all’educazione musicale, alla costruzione di strumenti musicali attraverso il riciclo dei materiali in vari istituti comprensivi statali di Bologna e Festivals nazionali. Collabora e ha collaborato con grandi improvvisatori della scena mondiale, tra i quali: Michel Portal, Fred Frith, Nicole Mitchell, Lansinè Kouyatè, Aziz Sahmaoui, Tristan Honinger, Ernst Rijseger, Rob Mazurek, Ballakè Sissoko, Buch Morris, Jeff Parker, Micheal Blake, Fabrizio Puglisi, Paolo Angeli, Gianluca Petrella, Domenico Caliri. Dal 2008 collabora stabilmente con il noto percussionista americano Hamid Drake con il quale suona e ha suonato in diversi progetti partecipando a numerosi festival in America e in Europa. E’ membro del Collettivo Bassesfere, associazione per lo sviluppo e la diffusione della musica improvvisata e di ricerca.
Pasquale Mirra

STEFANO RICCI
“Non so nuotare ma mi piace tuffarmi. Perché c’è quel punto meraviglioso nel tuffo che somiglia al volo, si aprono gli occhi e ci si lascia cadere. Disegnare, per me è come lasciarsi cadere, più giù, accompagnato dalla musica” afferma Stefano Ricci. Nato nel 1966 a Bologna, artista eclettico, pittore, grafico, illustratore, fumettista, dal 1985 Stefano Ricci collabora con la stampa periodica e l’editoria in Italia e all’estero (fra cui "la Repubblica", "il manifesto", "Panorama", Mondadori, Rizzoli, Einaudi, Salani). Con Giovanna Anceschi dal 1995 cura la collana di Edizioni Grafiche di Squadro (Bologna) e nel 1996 fondano insieme la rivista "MANO fumetti scritti disegni". Dal 2003 è direttore artistico di "Bianco e nero" rivista del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e docente del corso di fumetto e grafica contemporanea al D.A.M.S. dell’Università degli Studi di Udine. Vive e lavora ad Amburgo. Con Anke Feuchtenberger ha fondato la casa editrice Mami Verlag.

Biglietti, abbonamento e cene
Concerto: 8 €
Film: 5 €
A cura dello Spazio ZUT! sarà:
la cena prima dei concerti - ore 20,00 / 13 €
l’aperitivo dopo i film / 5 €
Per info:
www.youngjazz.it



giovedì 26 aprile 2018

Street food parade, al piazzale Umbria jazz di Perugia. 27- 29 aprile

PERUGIA - Street food parade, si svolgerà il prossimo weekend, dal 27 al 29 aprile, a Pian di Massiano, a Perugia, presentando i 30 migliori chef in campo di Street food. L'ingresso agli stand e ai food truck sarà gratuito per tutta la durata della manifestazione che prevederà anche interventi musicali e intrattenimento. L'apertura degli stand avverrà il 27 alle 18 presso piazzale Umbria jazz a Pian di Massiano, e la rassegna chiuderà i battenti il 29 a mezzanotte. L'evento è cura di Level up srl, Associazione M.A.S. e AO Produzioni. Per maggiori informazioni consultare la pagina dell'evento su facebook

giovedì 19 aprile 2018

ARTE IN TAVOLA, torna con nuovi appuntamenti per una cucina da gustare, trai vicoli della meravigliosa Bevagna. Appuntamento dal 18 al 20 maggio

BEVAGNA - Arte in Tavola, per questa edizione 2018 si svolgerà dal 18 al 20 maggio e vedrà di nuovo protagonisti arte, cultura e soprattutto enogastronomia. Bevagna sarà una città tutta da vedere e da gustare per un intero weekend. Ci saranno inoltre novità per quanto riguarda la manifestazione che si arricchirà di nuovi appuntamenti con arte, musica, spettacoli, laboratori, urban trek, degustazioni e cooking show.

L’evento, organizzato dal Comune di Bevagna in collaborazione con Epta Confcommercio Umbria e con il supporto del GAL Valle Umbra e Sibillini e di Regione Umbria, vede la partecipazione di oltre 20 aziende locali radunate in un partenariato grazie a finanziamenti europei. Tutti i prodotti presenti ad “Arte in Tavola” verranno da aziende del territorio, in un raggio di 70 chilometri dal Comune di Bevagna, garantendo quindi la massima freschezza e l’origine locale certificata.

Arte in Tavola 2018 sarà un vero e proprio viaggio nel mondo dei prodotti di eccellenza di Bevagna. Arte, cultura e enogastronomia si uniscono per offrire al pubblico un’occasione unica per degustare i piatti della tradizione, scoprire le tipicità locali e innamorarsi delle bellezze del territorio. Si comincia con la cena di gala di giovedì 17 maggio nel Mercato Coperto in Piazza Filippo Silvestri, e si prosegue nei giorni successivi con tante iniziative dislocate nel centro storico.

Il ricco programma della manifestazione prevede, infatti, l’esposizione dei prodotti della terra e il tour del gusto, con cooking show, esperienze di assaggio, approfondimenti con esperti e iniziative per promuovere l’educazione alimentare sia tra i grandi sia tra i piccoli. Non mancheranno momenti di intrattenimento, animazione, musica e folklore grazie alla partecipazione straordinaria di famosi artisti amati dal grande pubblico.

Per restare aggiornati visitare il sito: www.arteintavolabevagna.it

lunedì 16 aprile 2018

COM-PLICIT mostra personale di Virginia Ryan inaugurerà a Palazzo Lucarini contemporary, il prossimo 21 aprile. Un nuovo percorso antropologico/artistico, creato dalla rielaborazione di "scarti", suoni e manufatti tessili.


TREVI - COM-PLICIT  è la nuova mostra personale di Virginia Ryan, in collaborazione col Museo della Canapa, Steven Feld, Tommaso Mattioli, e a cura di Palazzo Lucarini Contemporary. La personale della Ryan, verrà inaugurata venerdì 21 aprile e resterà godibile al pubblico per soli due giorni, presso la Cappella privata del Centro di Arte Contemporanea "Palazzo Lucarini Contemporary".  Per più' di quattro anni l’artista Virginia Ryan, residente in Umbria, ha curato una raccolta di capelli, lavati e poi tagliati, dei suo concittadini. Con l’aiuto di tre parrucchieri della zona ha creato due lunghe 'extensions',   come   a   simboleggiare   un intreccio-esperienza di   storie   e   vite,   un’elaborazione antropologica.   L'artista   torna   così   a   trasformare   degli   scarti   come   in   molti   progetti   realizzati   in precedenza. Ne sono un esempio Cento Passi del 1997 dove l’artista ha raccolto le scarpe dei cittadini di Trevi   per   il   progetto  Viaggiatori   sulla   Flaminia  e   diverse   grandi   opere   realizzate   sulle   spiagge dell’Africa Occidentale con "Objects Trouvees’: Castaways e Topographies of the Dark (2001-2008). La   raccolta   dei   capelli   è   stata   resa   possibile   grazie   all’attiva   partecipazione   dei parrucchieri   di Trevi Walter e Alfrida, Jean-Louis David e il Barbiere Eraldo del centro storico di Trevi. Si aggiunge a questo l’elaborazione sonora del materiale registrato nelle piazze di Trevi nel novembre 2017 da parte del   noto   l’antropologo   e   musicologo   americano   Steven   Feld   e   dell’archeologo   che   lavora   con l’acustica,   Tommaso   Mattioli. Fondamentali per la realizzazione di questo progetto, le collaborazioni del "Palazzo Lucarini Contemporary" e del Comune di Trevi.
La prima presentazione/installazione del progetto e dell’ambiente sonoro sarà a Palazzo Lucarini a Trevi durante   PICNIC   nella   Primavera   2018.   All’interno   dell’esposizione   verrà   evidenziata   la   preziosa collaborazione/elaborazione con   il Museo della Canapa (Glenda  Giampaoli, Benedetta  Martini) per quanto riguarda la co-progettazione e la realizzazione dei manufatti tessili che andranno a costituire parte integrante dell’installazione stessa, visitabile anche domenica 22 Aprile.



INFO
Mostra a cura di: Maurizio Coccia e Mara Predicatori
Con la gentile collaborazione di: Walter e Alfrida, Jean-Louis David, Eraldo, Steven Feld, Tommaso Mattioli, Glenda Giampaoli, Benedetta Martini
Inaugurazione: sabato 21 aprile ore 18.30
Date: dal 21 al 22 aprile ore 10.30-13.00-1.30-18.00 
Sede: Cappella privata del Centro per l’Arte Contemporanea “Palazzo Lucarini Contemporary”, Trevi (PG), Italy – + 390742 381021; info@officinedellumbria.it
Segreteria e logistica: Associazione Culturale “Palazzo Lucarini Contemporary” (Presidente Giovanni Curti)
Ente patrocinatore: Comune di Trevi (Sindaco Bernardino Sperandio)

domenica 15 aprile 2018

Il 21 e 22 aprile Trevi, torna a festeggiare l’arrivo della primavera con la 11^ edizione di “Pic & Nic. Arte, musica e merende tra gli ulivi”.

TREVI – Il 21 e 22 aprile torna “Pic & Nic a Trevi. Arte, musica e merende tra gli olivi”. Sarà il pic nic della fascia olivata Assisi – Spoleto recentemente insignita dal Mipaaf come Paesaggio Rurale Storico.
Simboleggiato dal tradizionale sportino a quadrettoni bianchi e rossi, Pic & Nic rappresenta da anni, la migliore occasione per chi vuole trascorrere un fine settimana in Umbria en plein air. Due giorni da trascorrere tra ulivi, antichi sapori, ritmi e saperi della tradizione, musica e arte.
Nella sale affrescate della seicentesca villa Fabri, il 21 e 22 Aprile, si ripeterà, inoltre, la rassegna Artigianinnovatori, giunta alla 6^ edizione.
Sono 27 tra artigiani, creativi, Illustrator, crafter, un concetrato di gente speciale, rara, da conoscere assolutamente, da ascoltare! Il loro lavoro, la loro passione, spesso, una coraggiosa scelta di vita.
In concomitanza un bellissimo Picnic  tra gli ulivi della Villa.

Il Programma

Sabato 21 aprile 2018 
Ore 9.00 fino al tramonto Piazza Mazzini
Mercato del Contadino: “Farmer‘s Market” esposizione e vendita dei prodotti della terra, biologici e non. Esposizione, degustazione e vendita di birre artigianali
Ore 9.00 fino al tramonto, Piazza Garibaldi
Mercato delle Pulci: piccolo antiquariato, oggettistica, rigatteria, collezionismo
Ore 9.00 – 19.00 Villa Fabri:
#Artigianinnovatori: 6a edizione della rassegna che seleziona artigiani, creativi, crafter, maker , di ambiti molto differenti, che unisono il saper fare al design, all’arte, all’architettura, all’illustrazione.
Ore 9.30 – 13.00 Villa Fabri
Il cestino più pieno. Piccola gara di raccolta di asparagi selvatici nella collina olivata. Ore 16.00 Premiazione (Info tel. 0742 332269)
Ore 9.30 Stazione Ferroviaria di Borgo Trevi
“Escursione in bicicletta per le campagne di Trevi” a cura di GreenwaysItaly.
Passeggiata in bicicletta, anche per famiglie, alla scoperta di campi orti e mulini alle radici di Trevi. Un’escursione, alla portata di tutti, per iniziare al meglio la giornata!
(Bambini con bici propria €5, noleggio bici + guida €10. Adulti con bici propria €10, noleggio bici + guida €18. Prenotazione obbligatoria Tel. 3884779923 info@greenwaysitaly.com)
 Ore 10.00 – 19.00 Aviosuperficie Delfina di Trevi
“Trevi dall’alto” – Giro turistico a bordo di ultraleggeri a cura di Avioclub Trevi
(Info, costi e prenotazioni Tel. 339 6003625)
Ore 10.00 Villa Fabri
Passeggiata alla scoperte delle erbe spontanee della collina a cura del dott. Botanico Andrea Paoletti (Costo € 5. Minimo 10 partecipanti. Prenotazione obbligatoria tel. 0742 332269)
Ore 11.00 – 13.00 Villa Fabri
DJ Set – Vinili anni ’50 – ’60 – ‘70
Ore 12.00 – 17.00 Piazza Garibaldi – Oliveto di Villa Fabri
Pic Nic tra gli olivi – Per partecipare al Pic Nic è necessario acquistare, in Piazza Garibaldi, lo sportino a quadrettoni bianchi e rossi: adulti € 10, bambini fino a 6 anni gratis. La preparazione del Pic Nic è a cura dell’Associazione Pro Trevi.
Pic Nic senza glutine € 11 a cura di Maison di Arianna (Ex Maison del Celiaco)
(Solo su prenotazione Tel. 347 4836236)
Ore 13.00 Ristoranti a “Km 0”
Nei ristoranti convenzionati menù degustazione a base di soli prodotti del territorio. Costo € 25 bevande escluse
Ore 14.00 – 18.00 Ninfeo di Villa Fabri
DJ Set – Vinili anni ’50 – ’60 – ‘70
Ore 15.00 – 17.00 Terrazza di Villa Fabri
Degustazioni guidate di olio extravergine di oliva Dop Umbria a cura di un esperto assaggiatore (Partecipazione gratuita)
Ore 15.00 – 18.00 Piazza Garibaldi
Truccabimbi con Ilaria Rosati a cura di Avis Trevi (presso gazebo Avis)
Ore 15.30 Villa Fabri
Passeggiata alla scoperte delle erbe spontanee della collina a cura del dott. Botanico Andrea Paoletti (Costo € 5. Minimo 10 partecipanti. Prenotazione obbligatoria tel. 0742 332269)
Ore 16.00 – 19.00 Piazza Mazzini
Gianluca Foresi – Improvvisazioni in Versi
Ore 16.00 Raccolta d’arte di San Francesco
Laboratorio creativo dell’antica stamperia: Accompagnati dal Maestro Stampatore, saremo protagonisti dell’antica e segreta tecnica della stampa a torchio  creando delle speciali “cartoline da Trevi” (Partecipazione gratuita su prenotazione tel. 0742 381628 – trevi@sistemamuseo.it . Durata 1,5 ore)rtedì alla domenica
Ore 18.00 Villa Fabri
Escursione al Tramonto – Una passeggiata tra gli ulivi fino a diversi luoghi panoramici per osservare il tramonto (Prenotazione obbligatoria presso Pangea 328 1421980-348 7711170. Costo 5 € a persona. L’escursione avrà luogo al raggiungimento minimo di 8 partecipanti. Lunghezza 3,5 km, circa 3 ore, dislivello 200 mt)
Ore 20.30 Ristoranti a “Km 0”
Nei ristoranti convenzionati menù degustazione a base di soli prodotti del territorio. Costo € 25 bevande escluse
Ore 21.00 Teatro Clitunno
Recital – Carla Mattioli, Soprano; Marco Scolastra, Pianoforte
MOSTRE D’ARTE
Palazzo Lucarini Contemporary
REPETITA_LEONARDO D’AMICO
Mostra Personale
COM–PLICIT
Mostra personale di Virginia Ryan in Collaborazione con Il Museo della Canapa, Steven Feld e Tommaso Mattioli
Nei giorni di Pic&Nic ore 10.30-13.00 e 15.30-18.30. Ingresso gratuito

Complesso Museale di S. Francesco
Ore 10.30 – 13.00 / 14.30 – 18.00
“Oneiros”
Mostra di scultura dell’artista Manuela Cannelli
“Geometrie possibili e Impossibili_Origami”
Mostra di pittura dell’artista Antonio Persichini

Domenica 22 aprile 2018
Ore 9.00 fino al tramonto Piazza Mazzini
Mercato del Contadino: “Farmer‘s Market” esposizione e vendita dei prodotti della terra, biologici e non. Esposizione, degustazione e vendita di birre artigianali
Ore 9.00 fino al tramonto, Piazza Garibaldi
Mercato delle Pulci: piccolo antiquariato, oggettistica, rigatteria, collezionismo
Ore 9.00 Villa Fabri
Trekking e degustazione – Una passeggiata in cui si visiteranno: L’Acquedotto Medievale, l’olivo di S. Emiliano, il più vecchio d’Italia, e sosta presso un antico frantoio con assaggio di olio locale biologico (Prenotazione obbligatoria presso Pangea 328 1421980-348 7711170. Costo 10 € a persona. L’escursione avrà luogo al raggiungimento minimo di 8 partecipanti. Lunghezza 6 km, circa 4 ore, dislivello 300 mt)
Ore 9.00 – 19.00 Villa Fabri:
#Artigianinnovatori: 6a edizione della rassegna che seleziona artigiani, creativi, crafter, maker , di ambiti molto differenti, che unisono il saper fare al design, all’arte, all’architettura, all’illustrazione.
Ore 9.00 Villa Fabri
“Profumi di Primavera in bicicletta” a cura di GreenwaysItaly.
Escursione guidata in bicicletta passando lungo il vecchio acquedotto, Pissignano e gli antichi borghi intorno a Trevi. Buon umore e movimento per godere appieno una Domenica nel verde. (€ 18 noleggio bici + guida, €12 solo guida, per chi viene con bici proprie. Prenotazioni obbligatoria Tel. 3884779923 info@greenwaysitaly.com)
Ore 9.30 – 13.00 Villa Fabri
Il cestino più pieno. Piccola gara di raccolta di asparagi selvatici nella collina olivata. Ore 16.00 Premiazione (Info tel. 0742 332269)
Ore 10.00 – 19.00 Aviosuperficie Delfina di Trevi
“Trevi dall’alto” – Giro turistico a bordo di ultraleggeri a cura di Avioclub Trevi
(Info, costi e prenotazioni Tel. 339 6003625)
Ore 10.30 Villa Fabri
Mini corso sulla potatura (Lezione teorico-pratica) tenuto dal Dott. Botanico Andrea Paoletti, potatore professionista abilitato (Costo € 10. Durata circa 2 ore. Prenotazione obbligatoria tel. 0742 332269)
Ore 11.00 – 13.00 Villa Fabri
DJ Set – Vinili anni ’50 – ’60 – ’70 by Angie
Ore 11.30 Museo Civiltà dell’Ulivo
Trevi a Piedi – Percorso di trekking urbano alla scoperta di luoghi unici, ricchi di arte e storia della città di Trevi. Partenza dalla chiesa di S. Francesco, con affreschi del XIV e XV secolo e il magnifico organo cosiddétto “da muro” del 1509, il più antico in Umbria. Il percorso poi si snoderà attraverso i suggestivi vicoli cittadini offrendo la possibilità di godere della bellezza e dell’autenticità del borgo.
(Costo € 5.00 a persona. Prenotazione obbligatoria Tel. 0742 381628 – trevi@sistemamuseo.it. Durata circa 2 ore)
Ore 12.00 Terrazza di Villa fabri
Oro verde dell’Umbria, un percorso tra i sensi – Degustazione guidata a cura di un esperto assaggiatore degli oli extravergine di oliva vincitori del concorso regionale (Partecipazione gratuita)
Ore 12.00 – 17.00 Piazza Garibaldi – Oliveto di Villa Fabri
Pic Nic tra gli olivi – Per partecipare al Pic Nic è necessario acquistare, in Piazza Garibaldi, lo sportino a quadrettoni bianchi e rossi: adulti € 10, bambini fino a 6 anni gratis. La preparazione del Pic Nic è a cura dell’Associazione Pro Trevi.
Pic Nic senza glutine € 11 a cura di Maison di Arianna (Ex Maison del Celiaco)
(Solo su prenotazione Tel. 347 4836236)
Ore 13.00 Ristoranti a “Km 0”
Nei ristoranti convenzionati menù degustazione a base di soli prodotti del territorio. Costo € 25 bevande escluse
Ore 14.00 Ninfeo di Villa Fabri
DJ Set – Vinili anni ’50 – ’60 – ’70 by Angie
Ore 15.30 Villa Fabri
Passeggiata alla scoperte delle erbe spontanee della collina a cura del dott. Botanico Andrea Paoletti (Costo € 5. Prenotazione obbligatoria tel. 0742 332269)
Ore 16.00 – 18.00 Santuario della Madonna delle Lacrime
Visita guidata del Santuario della Madonna delle Lacrime e annesso Istituto Medico Pedagogico Mons. P. Bonilli a cura del Comitato organizzatore dei festeggiamenti per il trentennale della beatificazione di P. Bonilli
Ore 20.30 Ristoranti a “Km 0”
Nei ristoranti convenzionati menù degustazione a base di soli prodotti del territorio. Costo € 25 bevande escluse

MOSTRE D’ARTE
Palazzo Lucarini Contemporary
REPETITA_LEONARDO D’AMICO
Mostra Personale
COM–PLICIT
Mostra personale di Virginia Ryan in Collaborazione con Il Museo della Canapa, Steven Feld e Tommaso Mattioli
Nei giorni di Pic&Nic ore 10.30-13.00 e 15.30-18.30. Ingresso gratuito

Complesso Museale di S. Francesco
Ore 10.30 – 13.00 / 14.30 – 18.00
“Oneiros”
Mostra di scultura dell’artista Manuela Cannelli
“Geometrie possibili e Impossibili_Origami”
Mostra di pittura dell’artista Antonio Persichini

Per ulteriori informazioni
http://www.picnicatrevi.it/

sabato 14 aprile 2018

FUGA DA VIA PIGAFETTA, una divertentissima produzione Agidi, per la regia di Gioele Dix e con Paolo Hendel, venerdì 20 aprile al Teatro Clitunno

Locandina di "Fuga da Via Pigafetta"
TREVI - Paolo Hendel, Gioele Dix e Marco Vicari sono gli autori di "Fuga da Via Pigafetta", con Paolo Hendel, e Matilde  Pietrangelo. Lo spettacolo per la regia dello stesso Dix, andrà in scena a Trevi venerdì 20 aprile alle ore 21.15, all'interno del cartellone "Teatro di Stagione", a cura di Fontemaggiore." Fuga da Via Pigafetta" è una commedia molto divertente e originale, ambientata in un’immaginaria Italia del futuro in cui la tecnologia svela tutte le sue derive (tragi) comiche. Con questo nuovo spettacolo, Paolo Hendel torna all’originaria vocazione teatrale che lo ha reso celebre ai suoi esordi: quella stessa vena surreale, unita alla capacità di cogliere in anticipo il potenziale comico della tecnologia, viene messa ora al servizio di una commedia molto divertente e originale, ambientata in un’immaginaria Italia del futuro .Un uomo vive da solo in un appartamento gestito totalmente da un sofisticato sistema operativo, che pianifica la sua esistenza e lo protegge dal mondo circostante. Le sue giornate sono punteggiate da continui ed esilaranti litigi con il computer, che gli fa da alter ego e pretende di conoscere i suoi bisogni meglio di lui. Polemico e nostalgico, l’uomo ha ridotto al minimo le proprie relazioni umane.
Ma in questo scenario in apparente equilibrio, irrompe con forza una figlia, trascurata e messa da parte troppo in fretta. L’incontro provoca nell’uomo un’imprevista altalena emotiva che lo costringerà, fra brucianti conflitti e inattese tenerezze, a ribaltare le proprie priorità.
E sarà il sogno di un lungo viaggio da fare insieme verso un pianeta lontano a restituire a entrambi, nel finale, il desiderio di scommettere sul proprio destino, senza risentimenti né paure.
"Fuga da via Pigafetta" è uno spettacolo che coniuga felicemente l’ironia feroce sul degrado del presente con i toni appassionati di una commedia di sentimenti.

BIGLIETTI  
Intero € 12; Ridotto* € 9
La biglietteria è aperta il giorno di spettacolo dalle ore 18
*sotto 26 e sopra 60 anni
Prenotazioni telefoniche spettacoli
Fontemaggiore tel. 075 5286651 – 075 5289555 (dal lunedì al venerdì ore 9-13/14-16)
Teatro Clitunno tel. 0742 381768 (solo i giorni di spettacolo dalle ore 18)

giovedì 12 aprile 2018

Quinto appuntamento con le "Visioni" di Young Jazz: allo Spazio Zut di Foligno, "The Tribe", un film interamente recitato con la lingua dei segni ucraina

FOLIGNO - Quinto appuntamento con le ‘Visioni’ di Young Jazz: la rassegna di concerti e film in jazz, per avvicinare i linguaggi della musica e del cinema, prosegue domenica 15 aprile (ore 17.30) allo Zut di Foligno con la proiezione di ‘The tribe’ di Myroslav Slaboshpytskiy e in collaborazione con il Festival per le città accessibili.
Un film rivoluzionario e ipnotico, un’esperienza cinematografica senza precedenti: un film recitato solamente attraverso la lingua dei segni e senza sottotitoli, perché l’amore e l’odio non hanno bisogno di traduzione.
Il primo lungometraggio di Slaboshpytskiy appartiene alla categoria dei film destinati a rimanere impressi nella memoria dello spettatore sia per quello che raccontano che per lo stile adottato. Il regista afferma: "È un mio vecchio sogno quello di rendere omaggio al cinema muto. Fare un film che possa essere compreso senza che venga detta una parola. Non pensavo però a un certo tipo di cinema europeo 'esistenzialista' in cui gli eroi stanno zitti per metà della durata del film. Anche perché gli attori non erano muti nei film muti. Comunicavano molto attivamente attraverso un'ampia gamma di azioni e di linguaggio corporeo". Da qui nasce l'esigenza di una 'reale' impossibilità di comunicare con le parole su cui si innesta la decisione di non proporre sottotitoli neppure per tradurre l'alfabeto muto che viene utilizzato dai protagonisti.
Non è un film sui non udenti questo, quanto piuttosto un lungometraggio in cui il non utilizzare parole dette fa sì che lo spettatore divenga a sua volta attivo. A lui viene offerta una colonna sonora in cui rumori e suoni giocano un ruolo fondamentale.


Biglietti, abbonamento e cene
Concerto: 8 €
Film: 5 €
A cura dello Spazio ZUT! sarà:
la cena prima dei concerti - ore 20,00 / 13 €
l’aperitivo dopo i film / 5 €


Per info:
www.youngjazz.it